Si dice che chi è nato sul mare, non può stare lontano da esso. Se quindi avete deciso che il mare blu pugliese farà da cornice anche al giorno del vostro matrimonio, ecco qualche consiglio su come vivere al meglio questa festa indimenticabile.

ON THE BEACH: CERIMONIE SUL MARE, RITI CIVILI E SIMBOLICI

“Ti hanno inventato il mare eh. Tu dici non ho niente, ti sembra niente il sole” cantava nel 1968 la voce del grande cantautore Domenico Modugno, nato nella assolata cittadina di Polignano a Mare, in provincia di Bari.

Chi del mare ha fatto la colonna sonora della propria vita, molto probabilmente deciderà di celebrare il giorno più importante della vita proprio in riva ad esso, magari al tramonto del sole e lo festeggi, poi, sotto il cielo stellato estivo.

In Puglia, dunque sono moltiplicate negli ultimi anni le spiagge private che hanno fatto del loro lido e degli spazi circostanti la location ideale per celebrare riti di matrimonio.

Il rito simbolico più suggestivo è il “rito della Sabbia”. Attraverso questo la coppia crea un legame più forte ancora, in un cuore solo.
Il rito prevede che gli sposi inseriscano contemporaneamente, tramite due ampolle o piccoli vasi, della sabbia di diverso colore all’interno di un terzo contenitore. La sabbia che nasce dalla fusione di colori diversi rappresenta la futura vita insieme, l’unione delle anime che da singoli diventano coppia, marito e moglie.

Questo tipo di cerimonie è caratterizzato da allestimenti in tema, come quello marino, il quale si presta bene ad infinite combinazioni di stile, utilizzando palette di colori che spaziano dal total white alle varie declinazioni più tenue dell’azzurro fino ad arrivare ai colori più caldi come quelli del sole.

Potrete concludere il ricevimento in spiaggia con uno spettacolo pirotecnico che lascerà tutti a bocca aperta per l’effetto magico dei colori dei fuochi sul mare oppure con il lancio delle lanterne.